Seleziona Pagina

La splendida Bouganville: come coltivarla e come potarla correttamente

La splendida Bouganville: come coltivarla e come potarla correttamente

La splendida Bouganville: come coltivarla e come potarla correttamente

Una splendida pianta ornamentale dal Sud America

La Bouganville è una bella pianta rampicante e ornamentale che arriva direttamente dal Brasile ed è molto diffusa anche in Italia, capace di rallegrare, con i suoi colori accesi, i balconi ed i giardini.

Vi sarà capitato di vedere questa rigogliosa pianta arrampicarsi sulle pareti e sui balconi di un vicino di casa: pensate che se viene coltivata a terra può crescere fino a 12 metri, rappresentando con i suoi colori ed i suoi fiori allegri una vera gioia per gli occhi.

 

Non stupisce, quindi, che la Bouganville sia una pianta molto ricercata da chi cerca una soluzione di grande impatto visivo per il proprio balcone o giardino.

Questa pianta che cresce spontaneamente nel Paese carioca è fortunatamente davvero facile da coltivare e da potare. Così chiunque voglia regalare una bella nota di colore al suo terrazzo lo può fare senza particolare impegno… anche senza avere il pollice verde.

Ma come prendersi cura correttamente della Bouganville?

 

Questa pianta non ama i ristagni di acqua, e neppure la terra troppo bagnata. Quindi se viene coltivata a terra è bene cercare di moderare l’irrigazione, anche in base al clima e al momento dell’anno. Se invece coltivate la Bouganville in vaso, fate attenzione a non esagerare con l’innaffiatura (che dovrà avere cadenza settimanale nella stagione primaverile e giornaliera in estate), per non causare ristagni.

Il clima perfetto per la Bouganville

Perfetta per decorare giardini, terrazze, pareti, o per separare elegantemente il proprio balcone da quello del vicino, la Bouganville è una pianta maestosa, coloratissima e molto florida.

Essendo originaria del clima tropicale dell’America del Sud, la Bouganville si adatta bene al clima mediterraneo e predilige il caldo. L’importante è sapere, per la sua cura e conservazione, che non tollera le temperature sotto i 5 gradi centigradi.
Bisogna quindi cercare di avere qualche attenzione per quanto riguarda la sua collocazione: la Bouganville va collocata in una zona molto soleggiata, in questo modo potrete vederla fiorire con i suoi caratteristici fiori colorati.

 

Non ama l’esposizione al vento e alle correnti fredde e non è adatta per climi rigidi. Non va inoltre collocata in ombra, e siccome teme il freddo, se decidete di piantare una Bouganville ma vivete in una zona con inverni gelidi dovrete coprire accuratamente la pianta durante i mesi invernali, oppure potrebbe avvizzire.

Come potare correttamente la Bouganville?

Dopo l’inverno, prima della fioritura estiva, la Bouganville andrebbe accuratamente potata per poter sempre godere di una pianta rigogliosa ed in salute. Potare bouganville potrebbe sembrare complesso, in realtà è un lavoro alla portata di tutti, ma non bisogna trascurare di svolgerlo prima della primavera.

Il mese ideale per farlo è febbraio. Vanno eliminati i rami più vecchi (li riconoscerete in quanto sono secchi e avvizziti), in questo modo la Bouganville potrà fiorire nuovamente. Inoltre se coltivate la vostra Bouganville in vaso, effettuate ogni anno la rinvasatura appena arriva la primavera.

 

Per avere consiglia pratici su come potare la bouganville, segui il link che ti consigliamo. Fonte: giardinaggio.napoli.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *