Come proteggere le piante dal freddo ? Ti poni questa domanda all’inizio di ogni stagione invernale ? Ecco, la risposta che ti forniamo su come proteggere le piante dal freddo.

Molte piante, specialmente quelle ornamentali e da fiore, siano esse in piena terra o in vaso, soffrono il gelo (o anche solo le basse temperature). Per questo motivo, al sopraggiungere delle stagioni autunnale e invernale, è necessario proteggere le piante dal freddo.

La soluzione migliore consiste nell’utilizzare una serra: se ne trovano di vari tipi, adatti per il giardino e per il terrazzo.

a resistenza al freddo dipende dalla capacità della pianta di impedire la perdita di acqua dalle loro cellule, caratteristica sviluppata durante milioni di anni e che ha segnato la distribuzione geografica delle specie vegetali.

Vediamo ora come proteggere le piante dal freddo:

Opportuni ripari

Se le dimensioni delle piante ci impediscono la loro collocazione in una serra possiamo costruire un valido riparo realizzando, ad esempio, una struttura in listelli di legno da coprire con fogli di plastica (meglio quella specifica per imballaggi).

La plastica consente di lasciar passare la luce e fornisce un ottimo isolamento termico.

Plastica protettiva

Alcune piante ornamentali di grosse dimensioni coltivate in vaso, come ad esempio la palma, il nespolo del Giappone, il limone, l’arancio e l’olivo oppure quelli di forma irregolare, difficilmente copribili con i classici sacchi, teli o tubolari, è necessario proteggerle, soprattutto dai venti gelidi, con specifici teli in TNT (detti anche tessuto non tessuto). I teli, permeabili all’acqua e all’aria, si installano su supporti conficcati nella terra o con legacci di chiusura.

Come proteggere le piante dal freddo: le alternative

L’intervento più decisivo per proteggere le piante dal freddo, consiste nell’adozione di un riparo stabile come quello fornito da una serra o da un tunnel coperto con teli di materiale resistente. Queste strutture mantengono al loro interno una temperatura maggiore di alcuni gradi rispetto all’esterno e garantiscono un ambiente più favorevole alla crescita delle piante.

Mentre le serre possono essere di struttura rigida, con telai di metallo o legno e pannelli di vetro o policarbonato, per i tunnel basta impiegare nylon o, meglio, il TNT (tessuto non tessuto) che lascia filtrare acqua, luce e aria, ripara le piante da vento e freddo e limita l’escursione termica giorno-notte.

Occorrente

  • Serre con copertura rigida o teli flessibili e pieghevoli
  • Teli in nylon, miniserre con telaio o supporto pieghevole
  • Tessuto non tessuto (TNT)
  • Pacciamatura di foglie, paglia, rete plastificata

Sul terrazzo

Sul terrazzo possiamo utilizzare miniserre a forma di cupola, ideali per accogliere piante e alberelli anche singolarmente. Garantiscono un habitat favorevole, sono facili da trasportare per il peso ridotto e rapide da montare.

Le piccole serre addossate al muro, con telo di materiale plastico trasparente anti UV, hanno capienze maggiori nella parte centrale e permettono di proteggere anche piante di una certa altezza.

In giardino

Sono disponibili miniserre ripiegabili a soffietto adatte per proteggere piante in fiore e aromatiche in modo semplice e pratico. Facili da trasportare e di minimo ingombro quando si richiudono.

Le ultime colture dell’orto di casa si riparano efficacemente dalle gelate precoci con un telo di PE trasparente resistente ai raggi UV. Adatto per la copertura di piccole serre e tunnel, è ideale per prolungare il raccolto in autunno.

Fasciature protettive

Una rete a maglie romboidali, curvata a cilindro, costituisce un ottimo supporto, sufficientemente robusto da poter essere rivestito con rami per proteggere piccoli arbusti.

Utilizziamo alcune stuoie o cannicciati per fasciare gli arbusti a foglia caduca. Copriamo la parte bassa della pianta bloccando il tutto con legacci ben saldi.

Un cappuccio di TNT (tessuto non tessuto), permeabile all’aria e all’acqua, protegge dal freddo piante, fiori e anche ortaggi. Di facile impiego: è sufficiente infilare il cappuccio sulla pianta da proteggere. Molto leggero e resistente.

UNA SOLUZIONE NATURALE: LA PACCIAMATURA

Per proteggere le piante in giardino possiamo ricorrere a uno strato di pacciamatura, con pezzetti di corteccia, pagliericci, foglie secche e del terriccio anti-gelo. Grazie a questi accorgimenti, impediremo alle radici, la parte della pianta più importante da proteggere, di congelare e morire.

UNA CASA PER LE PIANTE: LE SERRE

In funzione dello spazio che avete a disposizione, in commercio esistono svariate soluzioni: dalle serre “compatte” ad armadio concepite per i piccoli balconi fino alle serre in vetro “abitabili” da posizionare in giardino.

Le serre per terrazzi e balconi sono dei kit da costruire, per poterle facilmente smontare e riporre durante i mesi estivi. Si possono posizionare contro un muro sul terrazzo e le piante vengono protette da un telo in materiale plastico.

Le serre per giardino sono invece concepite per un uso durante tutto l’arco dell’anno e sono dotate di maggiori confort: banalmente la possibilità di scegliere le altezze in cui disporre i ripiani, che spesso nelle serre da terrazzo sono fisse.