Coltivare rosmarino sul balcone

In questo articoli, descriviamo come coltivare rosmarino sul balcone, altra spezia comunemente utilizzata e coltivata sempre più spesso proprio su tutti i balconi Italiani.

Il rosmarino è una pianta perenne aromatica, è come un piccolo e delizioso albero di Natale con foglie sempreverdi aghiformi. Come molte erbe aromatiche, cresce velocemente e si adatta bene ai vasi. 

Coltivare il rosmarino in vaso è facile e richiede poca manutenzione, perfetto per un giardino di erbe aromatiche sul terrazzo o sul balcone.

Come piantare il rosmarino in vasi. 

Il rosmarino è difficile da iniziare dal seme e impiega settimane per germogliare, quindi, a meno che tu non stia cercando una sfida orticola, scegli piantine o talee.

SEMI

Seminare in primavera ,sarebbe meglio usare un semenzaio , essendo molto piccoli i semi usare un pezzo di legno per interrarli o cospargere i semi con un po di terriccio. Il semenzaio va tenuto all’ombra ad una temperatura di 15°c  , è fondamentale che il terriccio sia  sempre umido , usando uno spruzzino per nebulizzare  l ‘acqua,fino al momento della germinazione.

Un altro modo più facile  ,per coltivare il rosmarino  è la moltiplicazione per talea. Il periodo migliore è in primavera o inizio dell’autunno , bisogna prelevare un rametto dalla pianta madre, lungo circa 10/15 cm. Togliere tutti gli aghi dalla parte inferiore della talea , e interrare i primi 4 cm del rametto , pressando bene la terra intorno.

Non preoccupatevi se la talea appare un po’ corta; minore è la lunghezza della nuova piantina, minore sarà lo sforzo che dovrà impiegare per emettere radici.

Quanto devo annaffiare il rosmarino in vaso ?

 

Innaffia regolarmente il rosmarino in vaso mentre si stabilizza, mantenendo il terreno appena umido per le prime due settimane. Dopodiché, annaffia con moderazione. Il rosmarino non ama il terreno fradicio. Ma poiché le sue foglie non appassiscono come molte altre piante, è anche difficile dire quando ha bisogno di acqua. Suggerimento: con il rosmarino, meno acqua è di più. Cerca di dargli un buon ammollo una o due settimane.

 

Il rosmarino in vaso e  fertilizzante

Fertilizzare con un po’ di compost o fertilizzante organico due o tre volte durante la stagione di crescita.

Aggiungi una manciata di compost durante la semina e spruzza alghe liquide diluite sul fogliame un paio di volte in estate.

SUGGERIMENTO: ho coltivato con successo il rosmarino molte volte senza nemmeno darmi così tanti problemi… se stai cercando un’erba a bassa manutenzione, questa è quella giusta.

Devo trapiantare il rosmarino in un nuovo vaso la prossima stagione?

Sì, se possibile. Per farlo crescere al meglio , trapianta il tuo rosmarino in un vaso più grande ogni anno

Rimuovere con attenzione dal vaso . Districa delicatamente o taglia le radici legate e ripianta con terriccio fresco e una manciata di compost. Innaffia abbondantemente e riponilo al suo posto soleggiato.

 come potare il rosmarino

Uno dei passaggi più importanti per ottenere una pianta erbacea piena e cespugliosa è tagliare gli steli. Taglia la parte più flessibile di ogni stelo per una ricrescita più rapida.

Usa cesoie da giardinaggio affilate: quelle ruvide potrebbero danneggiare gli steli, il che invita a malattie e parassiti. Non tagliare mai più di ⅓ delle dimensioni della pianta di rosmarino.